Lo sapevate che il Sion è la squadra che, in assoluto, riesce a generare più pressione sugli avversari in confronto a quanta ne subisce ?

Abbiamo preso in “prestito” gli indici “Fenwick” e “Corsi” dall’hockey su ghiaccio, e li abbiamo applicati al calcio per avere una visione più profonda di quanto accade nei fatidici 90 minuti di gioco. Cosa abbiamo scoperto ?

Vediamo anzitutto come si calcolano gli indici:


Fenwick = FF (tiri in porta + tiri mancati) –  FA (tiri subiti in porta + tiri mancati avversario)

FENWICK % = 100 / (FF + FA) * FF


Corsi = CF (tiri in porta + tiri mancati + tiri bloccati avversario)- (tiri in porta subiti + tiri mancati avversario + tiri bloccati)

CORSI % = 100 / (CF + CA) * CF


I dati vengono espressi in percentuale, un dato superiore al 50% indica maggiore pressione sugli avversari, un dato superiore al 55% è da considerarsi ottimo, ed allo stesso tempo un dato inferiore al 45% è da considerarsi preoccupante. Le percentuali sono affidabili sulla tendenza, e non sulla singola partita.

Riteniamo i dati piuttosto validi, per cercare di capire quanto una squadra è in grado di generare pressione in confronto ai suoi avversari.

Vediamo la classifiche che ne scaturiscono in Super League.

I dati sono quelli ufficiali della Super League, e sono aggiornati al 29.11.2016.

INDICE FENWICK – CALCIO

Il Sion, complessivamente, è la squadra che in assoluto più di tutti riesce a generare più pressione nei confronti dei suoi avversari, seguito a ruota dallo Young Boys. Distaccato il Basilea.

Distaccato ? Sì… e questo conferma quanto si va dicendo da inizio stagione, e cioé che per assurdo il Basilea pur essendo imbattuto e praticamente già certo di vincere il campionato, è meno convincente rispetto agli anni passati.

Ma cos’altro ci dice questa classifica ?

Sorprende vedere come il Thun sia addirittura al 4° posto! Questo significa che la squadra di Saibene, tendenzialmente e fermo restando che si continui a giocare in questo modo, non dovrebbe avere troppi problemi a salvarsi.

Detto del Thun, stando a questi indici a preoccuparsi maggiormente devono essere Vaduz, Lugano e San Gallo, ossia le uniche 3 squadre con un indice inferiore al 45%.

Andiamo ora ad analizzare la classifica in base all’indice CORSI, che per inciso a nostro avviso è ancora più preciso prendendo in considerazione più dati.

INDICE CORSI – CALCIO

Quì le sorprese non mancano, anzi!

Anzitutto si riconferma il Sion al primo posto, seguito da Young Boys e… Thun!

Già, la squadra di Saibene addirittura davanti al Basilea!

Stando agli indici, si conferma nuovamente la tendenza a soffrire di Vaduz e Lugano, con Losanna e San Gallo leggermente distaccate.

Una domanda comunque potrebbe sorgere spontanea, ossia: com’è possibile che il Basilea allora sia tanto distaccato dagli altri in classifica ?

La risposta ve la forniamo subito, proponendovi la classifica della percentuale realizzativa, rapportata alla percentuale realizzativa dei propri avversari.

INDICE % REALIZZATIVA


INDICE % REALIZZATIVA = 100 / (% realizzativa + % realizzativa avversari) * % realizzativa


Questa classifica ci fa meglio capire parecchie cose.

Il Basilea è incredibilmente efficace quando si tratta di convertire in gol rispetto ai suoi avversari, e questo è dovuto da una parte certamente all’alto tasso tecnico dei suoi elementi, ma dall’altro ne siamo certi, anche da una raggiunta consapevolezza nei propri mezzi che gli permette di non ansimare al momento della conclusione, oltre che ovviamente al gestire la partita a piacimento.

Inoltre, questa classifica ci mostra anche come mai il Thun è nei bassi fondi della classifica… una incredibile mancanza di precisione sotto porta! Realtà dei fatti è che la rosa a disposizione di Saibene in questo momento è tutt’altro che tranquilla, e certamente anche per la situazione poco chiara in merito al futuro del club stesso.

Qualora tuttavia la situazione dovesse divenire più chiara, non ci sentiremmo di escludere un ritorno del Thun nelle parti medio alte della classifica sul lungo termine.

Se riteniamo invece le altre squadre in lotta per salvarsi, notiamo come Lugano e Vaduz debbano essere le squadre più “attente”.

Troppa la pressione subita dagli avversari, che unita ad una percentuale realizzativa tutt’altro che eccellente, rischia di rivelarsi un cocktail fatale per le ambizioni dei club.

LA NOSTRA OPINIONE

Sono statistiche, dunque numeri puri e crudi che non sempre raccontano tutta la verità.

Il Sion, nonostante le ultime due sconfitte, dimostra anche tramite gli indici come sia una delle migliori squadre del campionato, così come Young Boys e, ovviamente, Basilea.

In vetta non crediamo molto cambierà da quì alla fine del campionato, mentre nelle retrovie… non ci sorprenderebbe anzitutto una rimonta del Thun qualora i problemi societari si risolvessero, mentre riteniamo che Lugano e Vaduz si giocheranno la salvezza. Insomma, un po’ come previsto ad inizio stagione…

Il limite di questi indici, sono ovviamente legati al fatto che non abbiamo in nostro possesso dati relativi alla pericolosità dei tiri, pertanto un tiro scagliato da 47 metri di distanza, che finisce dolcemente tra le braccia del portiere, viene calcolato allo stesso modo di una fucilata da dentro l’area che il portiere avversario riesce a sventare con un intervento decisivo.

Ma come poi amiamo sempre dire, questi dati non sono “biblici”, ma sono uno spunto di discussione, magari la sera al momento dell’aperitivo, quando tutti noi diventiamo improvvisamente (ed in maniera direttamente proporzionale al numero di bicchieri bevuti), i migliori allenatori, direttori sportivi e calciatori di tutta la Svizzera!

Noi, nel frattempo, continueremo a monitorare questi dati… davanti ad un bel bicchiere di Rosso, alé !