POST

Il Ginevra batte il Davos alla Patinoire des Vernets e dimostra ancora una volta di essere una squadra pericolosa per tutti, specialmente ora che pian piano l’infermeria inizia a svuotarsi…

Le Aquile, per la seconda volta stagionale, si impongono sul Davos! Lo fanno con lo stesso punteggio, con lo stesso protagonista (Spaling), ma con una prestazione diversa e ben più convincente rispetto al precedente, nonostante il successo sia arrivato solo a pochi secondi dal termine.

Ma andiamo per ordine: la partita è stata molto intensa, forse non bellissima a vedersi ma che dava la sensazione che sarebbe stata tirata fino alla fine, e così è stato. Le due squadre si sono rincorse, ed a passare avanti sono sempre stati i padroni di casa puntualmente raggiunti nel giro di pochi minuti dagli ospiti.

Il primo a far esultare il pubblico è quindi stato Loeffel sul finire del primo tempo, ma l’urlo viene strozzato in gola a 7 secondi dal termine dei primi venti minuti grazie al primo gol con la maglia del Davos di Ruutu.

Nel periodo centrale, stessa storia: Aquile avanti, questa volta con Romy, e poi riprese nel giro di pochi secondi quando Jörg è stato abile a sfruttare un pasticcio della retroguardia Ginevrina.

Il terzo tempo lo giocano meglio gli uomini di McSorley, che forse stufi di vedersi riprendere hanno deciso di segnare il gol decisivo, con Spaling, a 6 secondi dalla sirena conclusiva quando la gente già si stava avviando verso la buvette per recuperare una birra fresca… avranno comunque tempo di berla senza strozzarsi, dato che gli arbitri ci metteranno parecchio tempo prima di stabilire che la deviazione del giocatore del Ginevra era regolare…

Il successo è il terzo di fila per il Servette, il quarto nelle ultime cinque partite, mentre il Davos vede interrompersi la sua mini-serie positiva di due successi.

KEY MOMENT

59:54 – GOL 3-2 (Nick Spaling, Ginevra Servette)

Arriva a pochissimi secondi dal termine il gol decisivo, togliendo di fatto la possibilità agli avversari di imbastire una reazione.

IL GIOCATORE

Romain Loeffel (Ginevra Servette)

Un gol, un assist, un bilancio personale di +2, 9 tiri in porta, 4 tiri mancati, 4 bloccati agli avversari… non è escluso che abbia anche spinato birra nelle pause!

LA PILLOLA

GINEVRA: i 20 tiri mancati (missed shots) rappresentano il massimo stagionale in una singola partita.

DAVOS: mai in stagione il Davos aveva subito un numero tanto alto di tiri in porta (46).

MARCATORI

Salva

min. GE SERVETTE vs HC DAVOS min.
18′ Loeffel (Spaling) Ruutu (Forster, Ambühl) 20′
29′ Romy (Riat, Gerbe) Jörg (-) 29′
60′ Spaling (Loeffel, Almond)