TOP

basileaFC BASILEA

Quando una squadra prima in classifica ancora imbattuta in campionato, ormai certa di aver vinto il titolo, decisamente più forte di tutti, nel finale di una partita ben giocata ma che stava per essere persa, dopo aver trovato il pareggio trova ancora la fame per andare a cercare la vittoria, altro non si può fare che applaudire. E non è certo un caso che diverse partite i Renani le hanno girate a loro favore negli istanti conclusivi.

Nonostante il periodo di flessione, e la mancanza di veri avversari, le “altre” invece di lamentarsi del loro strapotere, dovrebbero prendere esempio da questa attitudine vincente.

FLOP

fc_vaduzFC VADUZ

Quello che più preoccupa è l’atteggiamento; non sembra più la squadra del guerriero Giorgio Contini.

Le premesse per questa domenica erano ottime: un campo infame ed un avversario che in trasferta non aveva ancora ottenuto un solo punto. Invece, dopo un primo tempo di sterile supremazia, possono solamente ringraziare il palo ed il proprio portiere Siegrist se alla fine un punto è stato portato a casa.

Mantiene l’ultimo posto in classifica, che se pensando sul lungo termine non deve (ancora) preoccupare, fa risuonare nel Principato un campanello d’allarme.

I PERSONAGGI

+

Kevin Martin (FC Losanna)

Il portiere del Losanna mette in mostra a Basilea il meglio del suo repertorio!

Abbassa la saracinesca sin dal primo minuto di gioco rispondendo colpo su colpo alle sollecitazioni dei padroni di casa, e nel finale è incolpevole sui due gol subiti.

Grandissima partita!

+

Moussa Konaté (FC Sion)

L’attaccante del Sion è tra i principali artefici della vittoria ottenuta a Thun!

Spesso criticato, a volte sin anche aspramente, per il suo atteggiamento, ripaga in un tardo pomeriggio di inizio novembre la granitica fiducia che l’allenatore Zeidler ha dichiarato apertamente di avere in lui.

Il Sion è già in volo, riuscisse anche a recuperare definitivamente Konaté, non si fermerebbe più!

Matteo Tosetti (FC Thun)

Le sue qualità sono indubbie, e la scorsa stagione a Lugano quando ne ha avuto la possibilità le ha messe in mostra.

Questa stagione invece il suo rendimento, nonostante la continuità di cui gode, è spesso insufficiente… questo sabato la sua presenza è stata assolutamente impalpabile, e gli uomini di Saibene hanno iniziato a fare qualcosa “la davanti” proprio quando il Ticinese ha lasciato il suo posto a Rapp.

Forza Matteo!

HIT!

Primo fine settimana realmente fresco, ma i campi di Super League in territorio Elvetico hanno scaldato gli animi…

Se escludiamo infatti la partita Vaduz-Grasshopper, giocata per l’appunto nel Principato del Liechtenstein, tutte le altre partite sono state di buona fattura ed hanno regalato emozioni fino al fischio finale, dimostrando ancora una volta come, nonostante il dominio al vertice di una sola squadra, il prodotto “Super League” sarebbe ben vendibile.

Parecchi gol, alcuni anche di ottima fattura, partite aperte fino alla fine, giovani calciatori con voglia di mettersi in mostra; una bella pubblicità!

Una nota curiosa: delle cinque partite disputate, solamente una ha visto un successo casalingo, per altro ottenuto con due gol nei minuti di recupero… l’ha ottenuta il Basilea. Un caso ? Crediamo proprio di no.

Save

Salva