(cliccare “Marcatori” e “Statistiche” per accedere al resoconto statistico della partita)

L’OPINIONE

Non sapevamo cosa aspettarci dall’Ambrì-Piotta, una débacle era possibile così come una grande prestazione. Diciamo che la partita dei Leventinesi si avvicina di più alla seconda ipotesi, anche se vengono ancora messi in mostra dei cali di concentrazione durante l’arco dei 60 minuti, ma di buon auspicio è certamente l’attitudine messa in pista dagli uomini di Kossmann.

LA PARTITA

Il primo tempo della partita della Swiss Arena ha messo in mostra probabilmente il miglior Ambrì di questa stagione, ed i primi 12 minuti sono stati uno show dell’ex di turno Guggisberg; l’attaccante Biancoblù ha infatti propiziato le tre reti degli ospiti realizzate, nell’ordine, da Pesonen, Berthon ed Emmerton.

Stona un pò la rete subita in inferiorità numerica, quando il punteggio era di 0-2, di Shore, che grazie ad un tiro dalla distanza, ed un Zurkirchen non troppo preciso, ha messo a segno il suo settimo sigillo stagionale!

Se il primo tempo è stato tutto di marca Leventinese, il secondo è stato un assolo dei padroni di casa e gli ospiti ne hanno pagato le conseguenze in inferiorità numerica; al 5° minuto ci ha pensato il solito Santala (un secondo dopo il termine della penalità) ad accorciare le distanze, ed al 16° l’ex di turno Grassi ha completato l’opera.

Magari in molti si aspettavano un crollo dell’Ambrì nel terzo tempo, ed invece dopo un inizio di chiara marca Kloten, i Biancoblù sono cresciuti ed avrebbero pure meritato la vittoria, ma il palo ha detto no a D’Agostini.

Supplementari, che questa volta sorridono all’Ambrì, che dopo 3 minuti gela la Swiss Arena con Pesonen, che perfettamente imbeccato da Mäenpää regala i due punti ai Biancoblù.

IL GIOCATORE

Il nostro giocatore per la serata è Peter Guggisberg, abile nel propiziare 3 reti dei suoi ed a giocare finalmente, almeno una prima parte di gara, a livelli consoni al suo nome. Il numero 94 Leventinese ha giocato 13:19 minuti, durante i quali oltre ai tre assist ha tirato in porta due volte; il bilancio personale complessivo della serata è un buon +3.

PILLOLE

KLOTEN: 19 i tiri scagliati verso la porta avversaria nel 2° periodo, mai in stagione il Kloten nel periodo centrale aveva tirato tanto. I 40 tiri complessivi della serata rappresentano inoltre la seconda partita stagionale con più tiri in porta.

AMBRÌ-PIOTTA: la percentuale realizzativa della serata, 14.3%, è la più alta stagionale. L’Ambrì-Piotta inoltre, non aveva segnato mai più di una rete nei primi 20 minuti di gioco, ed in 5 partite su 8 non ne aveva segnata nemmeno una.

STATISTICHE

EHC Kloten HC Ambri-Piotta
PDO 93.2 106.8
CR 0.34 0.66
STR 0.59 0.41
CORSI 11 -11
FENWICK 7 -7
STR 1P 0.55 0.45
STR 2P 0.76 0.24
STR 3P 0.45 0.55

 

Il Kloten per la terza partita consecutiva deve ricorrere ai tempi supplementari per stabilire il risultato finale, e per la seconda volta di fila ne esce sconfitto. In casa, gli Aviatori, sono reduci da due sconfitte consecutive oltre il 60°.

L’Ambrì-Piotta vince la sua seconda partita consecutiva, in entrambi i casi da due punti. In trasferta ottiene la sua prima vittoria stagionale dopo 4 sconfitte.

 

PDO = indice “fortuna” calcolato sommando % realizzativa alle % di parate del portiere.

CR = indice del tasso di conversione

STR = indice dei tiri in porta, calcolato dividendo i tiri in porta, per i tiri in porta sommati a quelli subiti. Mostra la “dominanza” di una squadra nel generare occasioni in confronto all’avversario.

CORSI = (tiri  + tiri mancati + tiri bloccati avversario) – (tiri subiti + tiri mancati avversario + tiri bloccati).

FENWICK = (tiri + tiri mancati) – (tiri subiti + tiri mancati avversario)

 

Salva

Salva

EHC KLOTEN HC AMBRÌ-PIOTTA
9′ Shore Pesonen 1′
 25′  Santala Berthon 7′
 36′ Grassi Emmerton 12′
Pesonen 63′
 

kloten-ambri