(cliccare “Marcatori” e “Statistiche” per accedere al resoconto statistico della partita)

Il Kloten, dopo aver battuto Zurigo e Berna, si permette il lusso di battere anche la terza “big” del campionato ossia il Lugano!

I Bianconeri, come un pò da copione in queste prime partite, sbagliano troppo e reagiscono con l’orgoglio nel periodo conclusivo. Alla Swiss Arena, non è tuttavia bastato.

Il primo tempo ha visto dapprima gli Aviatori portarsi in vantaggio grazie ad un grande assolo di Shore, coaviduato da una netta indecisione di Manzato, in seguito il Lugano pareggiare con Bürgler, abile a sfruttare un assist di Hofmann dopo un passaggio sbagliato in uscita dei padroni di casa, ed infine il Kloten riportarsi avanti grazie alla prima rete stagionale del Ticinese Grassi, caparbio nello sfruttare la seconda indecisione dell’estremo difensore Bianconero.

Il secondo tempo ci si attendeva una reazione del Lugano, che non arriva, ed anzi sono ancora gli Aviatori a trovare la via della rete, sfruttando una situazione di power play in entrata, grazie al gol di Santala! Tuttavia, a sua volta sfruttando una situazione di power play, il nuovo arrivato Wilson (in crescendo la sua prima con la maglia Bianconera) con un preciso tiro da mezza distanza accorcia nuovamente le distanze per i Ticinesi.

Nel periodo conclusivo finalmente il Lugano aumenta il ritmo, e complice anche il calo netto dei padroni di casa, sembra riuscire a fare il bello ed il cattivo tempo… ma non basta, il Kloten in affanno si conquista i tre punti e lascia al Lugano l’amaro gusto della sconfitta.

STATISTICAMENTE…

KLOTEN: gli Aviatori vincono la terza partita stagionale, curiosamente con lo stesso risultato (3-2) e lo stesso numero di tiri fatti e subiti come nella partita inaugurale a Zurigo (26-46 in quel caso tuttavia il Kloten si impose ai rigori). Buona serata per Daniele Grassi, autore di un gol, 3 tiri in porta, un palo colpito, ed un bilancio personale di +2 nei suoi complessivi 12.32 minuti di partita.

LUGANO: seconda sconfitta consecutiva in trasferta per i Bianconeri, che per l’occasione hanno disputato la partita con il maggior numero di tiri in porta stagionale (46). Impressionante il minutaggio del nuovo arrivato Ryan Wilson, ben 28.39 i minuti passati sul ghiaccio della Swiss Arena, conclusi con 1 punto, 6 tiri in porta ed un bilancio personale di -1.

EHC Kloten HC Lugano
PDO 107.2 92.8
CR 0.73 0.27
STR 0.36 0.64
CORSI -32 32
FENWICK -20 20
STR 1P 0.48 0.52
STR 2P 0.38 0.63
STR 3P 0.25 0.75

 

Gli indici mostrano come il Lugano abbia disputato una partita generalmente superiore a quella del Kloten, anche nei primi due periodi dove la prestazione certo non è stata brillante. Molto basso il tasso di conversione del Kloten.

 

 

PDO = indice “fortuna” calcolato sommando % realizzativa alle % di parate del portiere.

CR = indice del tasso di conversione

STR = indice dei tiri in porta, calcolato dividendo i tiri in porta, per i tiri in porta sommati a quelli subiti. Mostra la “dominanza” di una squadra nel generare occasioni in confronto all’avversario.

CORSI = (tiri  + tiri mancati + tiri bloccati avversario) – (tiri subiti + tiri mancati avversario + tiri bloccati), andrebbe calcolata solamente nelle situazioni di 5 vs 5, ma le statistiche a disposizione della National League non ce lo permettono.

FENWICK = (tiri + tiri mancati) – (tiri subiti + tiri mancati avversario)

 

Salva

Salva

EHC KLOTEN
HC LUGANO
5′ Shore Bürgler 11′
14′ Grassi Wilson 34′
22′ Santala
 

kloten-lugano