Sono passate quattro partite, poche per stabilire una gerarchia nel campionato di Super League, ma sufficienti per dare un primo sguardo statistico al campionato.

Di seguito analizzeremo, dopo alcuni numeri generici, in ordine di classifica le dieci compagini, focalizzandoci specialmente sulle conclusioni ed alcune curiosità.

SPETTATORI – flessione dell’8.5%

Alle 20 partite sinora disputate, hanno assistito 215’379 spettatori, una media di 10’859 a partita.

Si tratta di una flessione dell’8,5% rispetto alla scorsa stagione, dovuta in gran parte all’assenza dello Zurigo rimpiazzato dal Losanna.

GOL SEGNATI – aumento del 10.6%

Ad oggi, il totale di gol segnati è di 73, un aumento di 7 marcature confrontato allo scorso anno.

Interessante anche notare come, frazionando i 90 minuti in sezioni da 15 minuti, la maggior parte delle reti siano state realizzate tra il 75° ed il 90° minuto, ben 18. Fanno da contraltare le sole 7 reti realizzate nei primi 15 minuti di gioco.


ANALISI & STATISTICHE

BASILEA

I Renani hanno iniziato alla grande il loro campionato, il loro saldo rispetto alla scorsa stagione è in perfetta parità grazie ad un 100% di successi ottenuti.

Sorprende tuttavia vedere il Basilea al 9° posto nella classifica dei tiri (41), dove solamente il San Gallo ha fatto peggio (37). Anche se va detto, allo stesso tempo, che la precisione di tiro degli uomini di Fischer è impressionante: 58.5%, superiore a qualsiasi altra compagine.

Dove i Rossoblù inoltre costruiscono i loro successi è nella percentuale realizzativa, un imponente 58.3% che non lascia scampo agli avversari.

LUCERNA

Il Lucerna è la, relativa, sorpresa di questo inizio di campionato. Rispetto allo scorso campionato ha conquistato 4 punti in più, un saldo decisamente positivo.

In questo inizio di campionato la squadra di Babbel sembra aver cambiato atteggiamento rispetto allo scorso anno; il possesso palla è attualmente in media di 47.5%, e lo colloca al 9° posto, solamente il Thun ha tenuto meno possesso.

Lo scorso anno, dopo quattro giornate, il Lucerna aveva un possesso medio del 53.8%, e terminò il campionato con il secondo possesso palla dietro il Basilea (54.4%).

I Biancoblù brillano in precisione di tiro (50.9%, solamente il Basilea ha fatto meglio), e sono ad oggi la squadra più fallosa del campionato (64 falli).

LOSANNA

La sorpresa di questo inizio stagione è senza ombra di dubbio il Losanna, capace di issarsi fino al terzo posto in solitaria!
I Vodesi sono la terza squadra per percentuale realizzativa (40.0%) alle spalle di Basilea (58.3%) e Grasshopper (43.8%), e gli uomini di Celestini possono inoltre fregiarsi dello sfortunato primato di pali colpiti, ad oggi con 3, il maggior numero in Super League.

Pochi invece i calci d’angolo conquistati, solamente 13, il minor numero delle squadre di Super League.

YOUNG BOYS

Inizio altalenante dei Bernesi, deludente da una parte ma promettente (statisticamente parlando) dall’altro.

I 6 punti conquistati ad oggi danno un bilancio neutro, la scorsa stagione dalle parti dello Stade de Suisse si conquistarono gli stessi punti.

Statisticamente ad ogni modo, gli uomini di Hütter, sono tra i migliori: maggior numero di tiri (74), maggior numero di tiri in porta (35), una precisione di tiro tuttavia accettabile che li vede al secondo posto dietro al Basilea (47.3%), numero di tiri subiti in porta che li vede al secondo posto alle spalle dei Renani (13) ma…

Una disastrosa percentuale realizzativa del 20%, nessuno in Super League ha fatto peggio!

Se le bocche di fuoco, sulla carta implacabili, riusciranno a sbloccarsi, allo Stade de Suisse ci si divertirà. Anche se il Basilea sembra già andato…

LUGANO

Con il Losanna, il Lugano è l’altra sorpresa positiva di questo inizio di stagione. I Bianconeri, rispetto alla scorsa stagione, hanno un saldo positivo di +3 punti conquistati.

La squadra di Manzo crea molte occasioni (56 tiri) al pari del Grasshopper, solamente lo Young Boys ha fatto meglio (74), mentre paga un pò dazio nella precisione di essi (30.4%, 7° in questa particolare graduatoria).

I Bianconeri subiscono anche parecchio (68 tiri subiti, peggior risultato della lega) ma evidentemente spingono spesso gli avversari a conclusioni improbe, dato che la precisione di tiro degli avversari quando affrontano i boys di Manzo è la più bassa di tutta la Super League (33.8%).

Curiostamente, i Bianconeri sono inoltre la squadra ad aver messo meno in fuorigioco gli avversari (4).

THUN

Una delusione all’inizio, compensata dall’ultima vittoria che li ha visti balzare al 6° posto attuale. Il saldo punti dei Bernesi registra addirittura un +2 rispetto alla scorsa stagione.

Gli uomini di Saibene si trovano al 4° posto per numero di tiri in porta (22) ed hanno una buona percentuale realizzativa (36.4%), che li vede al 5° posto.

Tuttavia sono una squadra che concede troppo; 62 i tiri subiti (solo Vaduz, 63, e Lugano 68, hanno fatto peggio) di cui 26 in porta (quì, solo il Vaduz ha fatto peggio con 27).

Curiosamente, è la squadra con il minor possesso palla medio (46.3%).

VADUZ

Nonostante il 7° posto in classifica, il Vaduz dopo quattro giornate ha un saldo punti positivo di +2 rispetto alla scorsa stagione.

Tuttavia gli uomini di Contini fanno fronte a delle statistiche, almeno parzialmente, impietose. Sono la 9° squadra per tiri subiti (63) ed addirittura la peggiore per tiri subiti in porta (27).

Allo stesso tempo i Principini sono quelli che hanno la peggior precisione di tiro (27.8%), e quella che può contare il maggior numero di tiri fuori in Super League (29).

Il loro portiere è quello che ha effettuato più interventi (18) e la squadra è quella che ha concesso più calci d’angolo agli avversari (29).

Per concludere, sono la squadra meno fallosa di tutto il campionato (45 falli).

GRASSHOPPER

Il saldo punti delle Cavallette, rispetto alla scorsa stagione, è il peggiore della Super League (-6), e questo già basterebbe a definirle il flop di questo inizio di campionato.

Tuttavia…

Il Grasshopper è sì la squadra con il maggior numero di tiri mancati (40), che somma i tiri fuori, le parate avversarie ed i pali colpiti, ma questo significa che la squadra di Tami crea parecchio (56 tiri, al pari del Lugano, alle spalle solamente dello Young Boys).

La percentuale realizzativa del Grasshopper è ottima (43.8%, alle spalle solo del Basilea) e la squadra concede relativamente poco (50 tiri subiti, 4° posto con il Losanna, di cui 20 in porta, 3° posto con il Sion).

Curiosamente, le Cavallette sono la squadra che ha fatto ammonire più avversari (13).

SAN GALLO

Altra sorpresa negativa di questo inizio stagione, il San Gallo, ha un saldo punti negativo (-1) rispetto alla scorsa stagione.

E quì le statistiche sono davvero impietose:

Minor numero di tiri (37), minor numero di tiri in porta (10), peggior precisione di tiro (27.0%), minor numero di parate dei portieri avversari (7), maggior numero di situazioni di fuorigioco (11)…

L’unico dato positivo per i Biancoverdi è un possesso palla medio (51.5%), evidentemente sterile, che li vede al 2° posto di questa speciale graduatoria dietro allo Young Boys.

Non si può insomma che migliorare…

SION

I Vallesani sono stati l’unica squadra, ad oggi, a cambiare allenatore. Il loro saldo punti rispetto alla scorsa stagione tuttavia è solamente di -2.

Il Sion detiene il peggior attacco del campionato (3), unito alla peggior difesa (10) alla pari del Thun. Però…

Difensivamente solo Basilea e Young Boys hanno concesso meno tiri agli avversari dei Vallesani (42) e tiri in porta (20), questi dati vengono compensati da una precisione di tiro degli avversari che è la migliore della lega (50.0%).

Offensivamente, bassa la percentuale di precisione di tiro (35.2% e 6° posto) e la percentuale realizzativa (21.1%, solo lo Young Boys ha fatto peggio), ma la squadra, anche statisticamente, è destinata a migliorare.

Curiosamente, il Sion, è l’unica squadra ad aver ricevuto un espulsione in questa stagione.