(clicca su “STATISTICHE PARTITA” per accedere alle statistiche della gara)

Per lo Young Boys, la vittoria, era fondamentale nonostante siamo solo alla prima giornata.

Era imperativa anzitutto per non iniziare il campionato con l’handicap, ed inoltre per lanciare un messaggio al Basilea e guadagnare fiducia nei propri mezzi.

Obiettivo ampiamente raggiunto: gli uomini di Hütter non solo hanno vinto ma hanno dominato una partita che presentava, alla vigilia, parecchie insidie.

Insidie che sono rimaste negli spogliatoi assieme alla squadra padrona di casa, dato che nonostante un primo tempo soporifero e dominato in maniera solo sterile, la ripresa ha messo in mostra uno Young Boys arrembante e poco propenso a lasciar spazio agli avversari.

Già, gli avversari… il San Gallo è parso sin troppo fragile per essere vero.

Nessun tiro in porta nell’arco dei 90 minuti, ed il fatto che Lopar (nonostante l’indecisione sulla rete dello 0-2) sia stato il migliore in campo per i suoi, la dice lunga sul lavoro che attende Joe Zinnbauer.

IL RILIEVO

Lo Young Boys; non tanto la vittoria, ma la cattiveria e determinazione con la quale essa è stata ottenuta. C’era da inviare un segnale al Basilea, ed è stato fatto.

San Gallo Young Boys stats 1